Tribunale dei minorenni: può decidere senza i genitori?


Tribunale dei minorenni: può decidere senza i genitori?

Mia figlia (16 anni) è seguita dai servizi sociali dallo scorso autunno a seguito di una segnalazione fatta dalla scuola media dove era iscritta al tribunale dei minori per mancata frequentazione. Lo scorso hanno ha frequentato scarsamente la scuola, ed è anche scappata di casa una volta con segnalazione fatta ai carabinieri. I servizi sociali nel giugno di quest’anno hanno relazionato il tribunale dei minori sul comportamento di mia figlia e suoi nostri rapporti ( siamo genitori separati) senza però dire il contenuto della loro relazione. Pochi giorni fa sono arrivati ai servizi sociali i provvedimenti presi riguardo nostra figlia. La domanda che pongo è la seguente: Può il tribunale dei minori dare disposizioni sul minore senza interpellare i genitori (abbiamo ancora piena responsabilità sul minore) ed eventualmente una volta conosciuto il contenuto dei provvedimenti mi (ci) possiamo opporre?
Ovviamente, il tribunale dei minorenni può intervenire d’urgenza, con un provvedimento di tipo cautelare, senza aver interpellato prima i genitori, se ce ne sono i presupposti. Purtroppo nel tuo caso, le risultanze – scarsa frequenza della scuola, abbandono del domicilio – non sono granché favorevoli, anche se non è detto che possano, da sole, fondare un intervento d’urgenza.
I provvedimenti, comunque, devono esservi regolarmente notificati.
Molto facilmente sono previsti mezzi di impugnazione per le determinazioni del tribunale, ma parlarne così in generale non ha alcun senso né utilità: sarà bene vedere che cosa dicono questi provvedimenti ed esaminare per quali motivi si possono impugnare.
Vi consiglierei di incaricare prima possibile un legale di costituirsi nel procedimento pendente presso il tribunale dei minorenni; se non avete sostanze con cui compensarlo, potete chiedere l’ammissione al beneficio del patrocinio a spese dello Stato.
Al di là degli aspetti giudiziari, comunque, vi consiglierei di cercare di aprire un dialogo coi servizi sociali e di collaborare con gli stessi, oltre, ovviamente, a cercare di capire il disagio di vostra figlia e i problemi che determinano comportamenti come questi, vedendo se è possibile lavorarci sopra.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

Tribunale dei minorenni: può decidere senza i genitori?
Tiziano Solignani

richiedi consulenza

[contact-form to=’raffaele@commercialistadiroma.com’ subject=’contatto da wordpress’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Telefono’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Oggetto del Contatto’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Richiesta / Messaggio’ type=’textarea’ required=’1’/][contact-field label=’Sito Web Presentazione’ type=’url’/][/contact-form]

Tag: Commercialista di Roma, Commercialista Roma, archiviazione digitale, consulenza 360°, Consulenza amministrativa, consulenza fiscale, consulenza legale, consulenza societaria, consulenza sul trust, consulenza tributaria, contattaci, costi contabilita’, difesa dei consumatori roma e lazio, domiciliazioni avvocati a roma, il nostro team, internazionalizzazione imprese, Commercialista Roma, perizie ctu / ctp tribunale di roma, revisione legale dei conti, ricorsi tributari e anatocismo bancario, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Ricorso tributario equitalia, agenzia delle entrate, enti di riscossione o tasse comunali, l’avviso di accertamento. l’avviso di liquidazione, il provvedimento che irroga le sanzioni, il ruolo e la cartella di pagamento, l’avviso di mora, operazioni catastali, il rifiuto, espresso o tacito, restituzione di tributi, sanzioni, interessi o accessori non dovuti, negazione spettanza di agevolazioni rigetto delle domande di definizione agevolata dei rapporti tributari, Perizia Econometrica su Anatocismo Bancario da 350 € – pre-analisi da € 50,00 effettuata su mutui, leasing o conto corrente, Gratis, senza compenso, a titolo gratuito, gratuitamente, senza pagamento, sconto, di scontare, debito, estinzione, saldo, diminuzione del prezzo di vendita di una merce, ribasso, riduzione, aumento, maggiorazione, rincaro, ritocco

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com