Indice costo Energia Confcommercio IV Trimestre: per le imprese l’elettricità è meno cara, in rialzo il gas


Indice costo Energia Confcommercio IV Trimestre: per le imprese l’elettricità è meno cara, in rialzo il gas

Nel quarto trimestre 2016, l’Indice Costo Energia Terziario – Elettricità (ICET-E), che misura l’andamento della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta in regime di maggior tutela dalle imprese de terziario, segna un calo del 4,1% rispetto al trimestre precedente. L’indicatore scende, pertanto a 120,22 contro i circa 125,6 del terzo trimestre 2016. Il calo è dovuto prevalentemente al parziale riequilibrio dei prezzi per l’approvvigionamento dei servizi per il dispacciamento di energia elettrica a seguito degli anomali rialzi verificatisi nel III° trimestre del 2016. In calo anche il costo del dispacciamento con un -36% che fa rientrare l’allarme per l’aumento record del precedente periodo (+70%). Di segno opposto, ma di entità ridotta, si rilevano gli aumenti del costo dell’energia all’ingrosso (figura 1)
Figura 1 – Andamento dell’indice ICET Confcommercio e dell’indice PUN Terziario (PUN-MGP, ponderato per il profilo di consumo medio del settore Terziario)
 

Fonte: elaborazioni Confcommercio su dati AEEGSI e GME S.p.A.
Sul piano tendenziale il quarto trimestre 2016, ad eccezione del III-trimestre, conferma il progressivo calo della spesa lorda per l’acquisto di elettricità delle imprese con un -5,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (figura 2).
Figura 2 – Variazioni congiunturali e tendenziali dell’indice ICET-E

Fonte: elaborazioni Confcommercio su dati AEEGSI e GME S.p.A.
Per quanto riguarda le componenti della bolletta, si conferma la bassa incidenza del costo dell’energia all’ingrosso sul totale della spesa (iva inclusa) ma continua a crescere il peso delle componenti fiscali e parafiscali (oneri, accisa ed imposta sul valore aggiunto) che si attesta al 57,6% contro il 57,4% dello stesso periodo del 2015.
Figura 3 – Confronto composizione media percentuale delle voci di spesa per la fornitura di energia elettrica del settore Terziario, regime di maggior tutela
Fonte: elaborazioni Confcommercio su dati AEEGSIù
Per quanto riguarda le spese relative all’acquisto di GAS (ICET-G), nel quarto trimestre 2016 l’Indice ICET-G, che misura l’andamento medio della spesa per la fornitura di gas naturale sostenuta dai profili tipo di imprese del settore dei servizi, registra un ulteriore aumento (dopo quello del III° trimestre) del 4%. L’Indice ICET-G si attesta a 101,2 contro i 97,33 del terzo trimestre 2016. Nel quarto trimestre 2016, l’indice Pfor, che viene utilizzato come parametro per misurare l’andamento del costo all’ingrosso della materia prima gas, mostra un rialzo del 14,5% rispetto al trimestre precedente.
Figura 4 – Andamento dell’indice ICET-G e dell’indice Pfor* (Indici I trim 2010 = 100)

Fonte: elaborazioni Confcommercio-REF Ricerche su dati AEEGSI
Rispetto ad un anno prima il costo del gas naturale per le imprese del terziario certifica una contrazione pari al -12,3%, ribasso dovuto principalmente al calo del prezzo della materia prima sui mercati all’ingrosso e alla contrazione degli oneri infrastrutturali.
Figura 5 – Variazioni congiunturali e tendenziali dell’indice ICET-G
Fonte: elaborazioni Confcommercio-REF Ricerche su dati AEEGSI
L’aumento dell’indice ICET-G nel quarto trimestre 2016 è riconducibile principalmente alla crescita del prezzo della componente “materia prima” (+10% rispetto al terzo trimestre 2016, -17,3% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno) legata alla naturale stagionalità autunnale, con attese di maggiori consumi, e ad un adeguamento degli oneri infrastrutturali (-3,3% rispetto al terzo trimestre 2016, -10,4% su base annua), mentre la spesa a copertura degli oneri di sistema rimane stabile su base congiunturale. In seguito all’ultimo aggiornamento, le componenti del costo della fornitura registrano alcune variazioni nel loro peso rispetto ad un anno prima: il corrispettivo energia arriva a pesare il 45% contraendosi di circa 3 punti percentuali, viceversa il peso degli oneri di sistema e della componente a copertura degli oneri infrastrutturali aumentano rispettivamente al 5,3% e al 28%.
Figura 6 – Confronto composizione media percentuale delle voci di spesa per la fornitura di gas naturale del settore Terziario, III trimestre 2016 – III trimestre 2015

 

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, se ti va di lasciarci un like alla pagina, chiedi informazioni in merito compilando il form qui sotto o in alternativa dici la tua commentando questo articolo alla fine della pagina.
Avvaliti di questo diritto e contribuisci alla costante crescita delle informazioni, perché La libertà di manifestazione del pensiero è uno dei principi Fondamentali nelle Costituzioni

Indice costo Energia Confcommercio IV Trimestre: per le imprese l’elettricità è meno cara, in rialzo il gas
Il Giornale delle PMI

richiedi consulenza

[contact-form to=’raffaele@commercialistadiroma.com’ subject=’contatto da wordpress’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Telefono’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Oggetto del Contatto’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Richiesta / Messaggio’ type=’textarea’ required=’1’/][contact-field label=’Sito Web Presentazione’ type=’url’/][/contact-form]

Tag: Commercialista di Roma, Commercialista Roma, archiviazione digitale, consulenza 360°, Consulenza amministrativa, consulenza fiscale, consulenza legale, consulenza societaria, consulenza sul trust, consulenza tributaria, contattaci, costi contabilita’, difesa dei consumatori roma e lazio, domiciliazioni avvocati a roma, il nostro team, internazionalizzazione imprese, Commercialista Roma, perizie ctu / ctp tribunale di roma, revisione legale dei conti, ricorsi tributari e anatocismo bancario, Business Coaching aziendale, contrattualistica, controllo di gestione, locazione condominio e compravendita, contenzioso roma, Ricorso tributario equitalia, agenzia delle entrate, enti di riscossione o tasse comunali, l’avviso di accertamento. l’avviso di liquidazione, il provvedimento che irroga le sanzioni, il ruolo e la cartella di pagamento, l’avviso di mora, operazioni catastali, il rifiuto, espresso o tacito, restituzione di tributi, sanzioni, interessi o accessori non dovuti, negazione spettanza di agevolazioni rigetto delle domande di definizione agevolata dei rapporti tributari, Perizia Econometrica su Anatocismo Bancario da 350 € – pre-analisi da € 50,00 effettuata su mutui, leasing o conto corrente, Gratis, senza compenso, a titolo gratuito, gratuitamente, senza pagamento, sconto, di scontare, debito, estinzione, saldo, diminuzione del prezzo di vendita di una merce, ribasso, riduzione, aumento, maggiorazione, rincaro, ritocco

Powered by WPeMatico

CommercialistaDiRoma.Com